Le elezioni macchiare dell'Albania rappresentano l'agenda globale

Di Todd Wood

  Abbiamo scritto molto negli ultimi anni sull'agenda dei globalisti nei Balcani e sulla vicinanza del governo di Edi Rama all'organizzazione di George Soros, uno dei principali sostenitori di quell'agenda. 

Perfino la cancelliera tedesca Angela Merkel si è pronunciata contro lo "scambio di terreni" proposto tra Kosovo e Serbia - presumibilmente fatto per riordinare i confini etnici nella regione - con la motivazione che potrebbe finire per peggiorare le cose.

Gli eventi a Tirana, la capitale dell'Albania, nelle ultime settimane offrono nuove intuizioni su come questa mentalità viene offerta dal miliardario americano liberale e i suoi alleati giocano nei paesi deboli dell'Europa orientale e in tutto il mondo.

Con la riforma giudiziaria in Albania che è quasi crollata, permettendo agli oligarchi corrotti nel paese di spingere le leggi attraverso il parlamento, indipendentemente dalle procedure costituzionali, il governo Rama è ora in crisi. I pubblici ministeri albanesi hanno scoperto nastri audio di funzionari governativi che hanno brinato le recenti elezioni a scapito dell'opposizione. In risposta, i membri del parlamento del Partito democratico di opposizione si sono dimessi dai loro mandati, forse lasciando il governo senza un quorum.

I globalisti di Bruxelles dell'Unione Europea hanno avvertito che la mossa potrebbe ostacolare l'adesione dell'Albania all'UE, dannazione alla corruzione. Lo spettro della violenza è stato sollevato dalla sinistra al fine di emarginare gli sforzi politici dell'opposizione. Migliaia di albanesi hanno manifestato nelle strade di Tirana, chiedendo "Rama Ik!" - Rama Go!

Quindi cosa ha fatto la macchina politica Rama? Perché, tira fuori il vecchio libro dei giochi di soppressione comunista, naturalmente. Questa settimana, un residente inglese dell'Albania, che scriveva su Exit.al, la più grande organizzazione di notizie indipendente del paese, era tartrato come - lo indovinate - agente russo. La giustificazione di questa macchia è stata il fatto che ha dato un commento al sito di notizie russo RT sulle proteste anti-governative che stanno crescendo al potere.

L'autrice, Alice Taylor, ha risposto che è stata chiamata molte cose nella sua vita, ma mai un agente russo.
Le elezioni macchiare dell'Albania rappresentano l'agenda globale Le elezioni macchiare dell'Albania rappresentano l'agenda globale 15:35 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.