Il Nobelista Peter Handke si 'scontra' con i giornalisti sulla guerra nei Balcani

 
 Lo scrittore austriaco Peter Handke, vincitore del Premio Nobel per la letteratura 2019, ha dichiarato questo venerdì che preferisce lettere anonime piuttosto che domande sul suo sostegno a Slobodan Milosevic, l'uomo soprannominato "barile da polvere da sparo" durante la guerra dei Balcani negli anni '90.

Lo scrittore ha avuto una conversazione con i giornalisti a Stoccolma e gli è stato chiesto se avesse accettato il fatto che a Srebrenica fosse avvenuto un massacro. Handke, visibilmente tremante, ha risposto dicendo di aver ricevuto molte lettere dai lettori che mostravano il loro sostegno dopo aver ricevuto il premio di $ 935.000 in ottobre.

"Nelle ultime otto o nove settimane ho ricevuto molte lettere meravigliose che provengono dal cuore dei lettori di letteratura. Molte. Non menziono il numero. Ma solo una di queste era una lettera anonima che non veniva dal cuore. Era una carta igienica di che aveva 'calligrafia macchiata'.

E vi sto dicendo che state ponendo queste domande allo stesso livello di quest'uomo. Vi sto dicendo che preferisco una lettera anonima, una carta igienica invece delle vostre domande inutili e ignoranti ", ha detto Handke.

Il 77enne ha rifiutato di parlare dell'ex Jugoslavia. "Non voglio rispondere a nessuna delle vostre domande", ha detto in una stanza piena di giornalisti.

Le proteste sono previste il 10 dicembre a Stoccolma, poiché il re di Svezia dovrebbe consegnare il premio Nobel a Handke.
Il Nobelista Peter Handke si 'scontra' con i giornalisti sulla guerra nei Balcani Il Nobelista Peter Handke si 'scontra' con i giornalisti sulla guerra nei Balcani 03:27 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.