Chi non rispetta l'isolamento stesso dovrebbe essere ucciso come terrorista, dice il capo della Cecenia

Ramzan Kadyrov 
 L'epidemia di coronavirus potrebbe aver fatto deragliare i piani di Vladimir Putin per un nuovo voto costituzionale, ma una consolazione arriva dal governatore della Cecenia che ha detto oggi che coloro che rompono la quarantena di coronavirus dovrebbero essere condannati a morte perché sonno "molto peggio dei terroristi ”.

Ramzan Kadyrov, leader della regione musulmana russa ricca di petrolio, ha condannato le persone che non si sono autoisolate quando sono venute dall'estero e ha suggerito che c'erano sintomi della malattia, ma ha continuato a funzionare.

Il duro leader ha criticato i musulmani sostenuti dalla Mecca per non essere stati isolati, sebbene ci siano solo tre casi di infetti nella regione.

Vladimir Putin e Ramzan Kadyrov
"Se chiedi la mia opinione, chiunque crei questo problema per se stesso deve essere ucciso, poiché non solo si ammala, ma infetta anche la sua famiglia, i fratelli, le sorelle e i vicini", ha detto Kadyrov, che trova anche per molte altre offese come soluzione la pena di morte.

"Sta diventando di moda tornare in luoghi malsani e non dirlo a nessuno, ma queste persone sono un milione di volte peggiori dei terroristi e saranno trovate e punite dalla legge", ha aggiunto.

Il 43enne è molto vicino a Putin e ha ammesso di essere stato infetto e guarito dal coronavirus.

Secondo quanto riferito, Kadyrov ha affermato questo al presidente: "Tre settimane fa avevo una temperatura di 38-39 ° C, e anche Elkhan (il ministro della salute ceceno)".

"Con quei sintomi molto probabilmente abbiamo avuto ... coronavirus."
Chi non rispetta l'isolamento stesso dovrebbe essere ucciso come terrorista, dice il capo della Cecenia Chi non rispetta l'isolamento stesso dovrebbe essere ucciso come terrorista, dice il capo della Cecenia 14:07 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.