Le associazioni albanesi in Italia iniziano a fare pressioni per il riconoscimento delle pensioni

Le associazioni albanesi in Italia iniziano a fare pressioni per il riconoscimento delle pensioni

 La Federazione Nazionale delle Associazioni Albanesi in Italia, FNAI, ha tenuto il secondo incontro in collaborazione con specialisti ed esperti legali nel campo dell'immigrazione.

L'incontro è stato presieduto dal Presidente della Federazione Dott. Margita Hoxha dove era presente anche il Vice. Il presidente della FNAI Granit Muçaj, l'ing. Erida Cela Perlala, Ing. Elda Hoxha, Dr. Adela Shehu e Petrit R. Aliaj - Presidente onorario della federazione "FNAI".

I partecipanti si sono scambiati informazioni per suscitare l'interesse del pubblico interessato da anni nel tentativo di arrivare alla firma dell'Accordo sulla Previdenza Sociale o altra soluzione più rapida per la possibilità di pensionamento dei connazionali anziani che lavorano in Italia e dei cittadini italiani che lavorano in Albania.

L'incontro ha discusso la riluttanza dell'Italia e dell'Albania ad attuare e firmare l'accordo bilaterale sulla sicurezza sociale, che dà la possibilità ai connazionali che lavorano in Italia e ai cittadini italiani che lavorano in Albania di andare in pensione alle condizioni legali di ciascun stato. Ad oggi, lo Stato albanese ha implementato questi accordi con altri 14 paesi.

Il numero degli albanesi emigrati in Italia è notevole dal punto di vista del pagamento dei loro contributi, che in un periodo di 30 anni raggiungono la cifra di 13 miliardi di euro, più i loro depositi di circa 1 miliardo di euro nelle banche italiane (anno 2019 ).

Nel frattempo, la mancanza del principio di uguaglianza e discriminazione dalla non attuazione dell'Art 3, 35 e 38 della Costituzione italiana è stata notata come una sfida per il futuro. Sulla base di questo fatto, è stato richiesto il coinvolgimento di altrettante organizzazioni e diverse associazioni sociali in Italia per sostenere la realizzazione di concrete azioni congiunte, con note di protesta in direzione dello Stato italiano e albanese.

"Azioni che includeranno petizioni, proteste e  varie manifestazioni per ottenere la realizzazione del diritto a godere di una pensione dignitosa per tutti coloro che oggi sono relativamente anziani, ma anche per la generazione che sta lavorando, dovrebbe godere di questo diritto", è e scritto nell'annuncio della FNAI.
Le associazioni albanesi in Italia iniziano a fare pressioni per il riconoscimento delle pensioni Le associazioni albanesi in Italia iniziano a fare pressioni per il riconoscimento delle pensioni giovedì, marzo 04, 2021 Rating: 5
Loading...

 


Powered by Blogger.
f