La Germania espelle due diplomatici russi per il coinvolgimento nell'omicidio

 
 La Germania ha espulso due cittadini russi che lavoravano presso l'ambasciata russa a Berlino dopo che i pubblici ministeri tedeschi avevano dichiarato di avere prove del coinvolgimento di due uomini nell'uccisione di un cittadino georgiano.

Il ministero degli Esteri tedesco ha dichiarato di aver preso la decisione perché le autorità russe si sono rifiutate di cooperare nelle indagini sull'omicidio del georgiano. Le autorità giudiziarie tedesche ritengono che gli omicidi si siano infiltrati nel governo russo o in Cecenia.

Zelimkhan Khangoshvili è stato ucciso a colpi di arma da fuoco in un parco di Berlino nell'agosto di quest'anno. Il Cremlino ha fortemente negato il suo coinvolgimento, ma la riluttanza del governo russo a chiarire il caso ha sollevato dubbi.

Tuttavia, il ministero degli Esteri russo ha avvertito che avrebbe successivamente reagito alla decisione della Germania di espellere due diplomatici russi, che ha descritto come ostili e infondati.

L'assassino di 40 enne era stato arrestato dalla polizia mentre cercava di nascondere la pistola in un canale, ma ha rifiutato di collaborare con le autorità durante il processo di interrogatorio.

Il colpevole aveva viaggiato in Germania tramite un passaporto russo identificato come Vadim Sokolov, ma gli esperti dubitano dell'autenticità del documento.

Il georgiano ucciso faceva parte delle forze separatiste che hanno combattuto contro l'esercito russo in Cecenia, riferisce The Guardian.
La Germania espelle due diplomatici russi per il coinvolgimento nell'omicidio La Germania espelle due diplomatici russi per il coinvolgimento nell'omicidio 04:58 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.