Vicepresidente della Commissione europea Vera Jourova: uccidiamo il coronavirus, non la democrazia

Vicepresidente della Commissione europea Vera Jourova: uccidiamo il coronavirus, non la democrazia
Vera Jourova
 In un'intervista con Euronews, la vicepresidente della Commissione europea Vera Jourova spiega la sua prospettiva e le misure che l'UE sta adottando per preservare i valori e il regime democratici di fronte alla sfida del coronavirus.

In Europa, le pandemie del coronavirus hanno portato a misure urgenti per bilanciare la salute pubblica con la libertà personale. L'Unione europea sta affrontando sfide senza precedenti che vanno dalla disinformazione su Internet al passaggio di misure urgenti, che danno potere al partito al potere.

Come viene influenzata la democrazia?

Il modo in cui il coronavirus sta rimodellando la società è stato uno dei temi principali negli ultimi dibattiti. Ma il modo in cui sta riformando la democrazia non ha ricevuto molta attenzione da parte dei media. La democrazia europea emergerà intatta? Questa rimane una domanda aperta.

"Dico sempre che sconfiggendo il coronavirus, non dobbiamo sconfiggere la democrazia e i diritti fondamentali dell'Europa. Né possiamo fare affidamento sull'idea che la democrazia e l'intero pacchetto di diritti fondamentali ci verranno automaticamente restituiti. Dobbiamo essere molto vigili", ha detto Jourova.

"È giunto il momento per noi di utilizzare un nuovo strumento, che non abbiamo ancora messo in atto. Una condizione per ottenere denaro dell'UE e i principi dello stato di diritto. Quindi abbiamo proposto questa condizione e se qualcuno non capisce perché dobbiamo difendere i valori democratici, probabilmente lo capiranno attraverso il linguaggio del denaro. Penso che questa combinazione porterà risultati in futuro".

La fine del normale?

Se Il presidente della Commissione pensa europea che il coronavirus riformerà la democrazia europea?

"Penso che il coronavirus cambierà le regole del gioco in molti modi. Gli ottimisti affermano che con un po 'di crisi, dobbiamo iniziare a creare qualcosa di nuovo, in particolare con il mondo digitale, che ci sta aiutando moltissimo a far fronte.

"Ma quando si tratta di democrazia, stato di diritto e diritti fondamentali, voglio assicurarmi di tornare alla normalità perché abbiamo avuto e abbiamo ancora uno dei migliori sistemi mai creati per la società".

"Le dittature hanno dimostrato nella storia di essere contro i cittadini e ci sono state molte vittime di quel regime. Pertanto, dobbiamo impegnarci a fondo affinché la democrazia trionfi, per proteggere i confini dei poteri che si possono ottenere adottando misure di emergenza negli Stati membri. Questo è molto importante "Regimi straordinari stabiliti durante la crisi non significano che stiamo lasciando la democrazia", ​​ha detto la Presidente della Commissione

La situazione in Ungheria

Attualmente 20 paesi dell'UE hanno ordinato l'isolamento e un'azione urgente. Tuttavia, la politica utilizzata dall'Ungheria ha ricevuto critiche nel caso in cui il regime possa tornare alla normalità o meno dopo la fine della crisi.

Se leggi attentamente la legge ungherese, capirai che non è molto diverso dagli altri paesi, ma nella legge ungherese non c'è una scadenza e il contesto è difficile da capire. C'è un basso livello di fiducia nel governo ungherese a seguito delle azioni passate del Primo Ministro. Tuttavia, i funzionari ungheresi affermano che il parlamento può fermare l'emergenza in qualsiasi momento.
Vicepresidente della Commissione europea Vera Jourova: uccidiamo il coronavirus, non la democrazia Vicepresidente della Commissione europea Vera Jourova: uccidiamo il coronavirus, non la democrazia 07:59 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.