Primo ministro bosniaco arrestato, sospettato di corruzione per quanto riguarda l'acquisto di 100 respiratori dalla Cina

Primo ministro bosniaco arrestato, sospettato di corruzione per quanto riguarda l'acquisto di 100 respiratori dalla Cina
Fadil in ufficio
 Due alti funzionari statali bosniaci-erzegoviniani e un proprietario di una società privata sono finiti in manette con l'accusa di un affare corrotto.

È un fondo utilizzato per acquistare ventilatori dalla Cina per i pazienti COVID-19, che non ha funzionato.

I media bosniaci riferiscono che i detenuti sono stati coinvolti in uno scandalo che ha coinvolto circa 5 milioni di euro (5,5 milioni di dollari).

I tre sono indagati per riciclaggio di denaro, frode, appropriazione indebita e altri crimini, mentre Fadil Novalic, il primo ministro della federazione Bosnia-Croata in Bosnia ed Erzegovina, Fahrudin Solak, il capo della protezione civile e l'uomo d'affari Fikret Hodzic sono stati interrogati dall'accusa.

La società era nota per la lavorazione della frutta e si chiamava Silver Raspberry.
Primo ministro bosniaco arrestato, sospettato di corruzione per quanto riguarda l'acquisto di 100 respiratori dalla Cina Primo ministro bosniaco arrestato, sospettato di corruzione per quanto riguarda l'acquisto di 100 respiratori dalla Cina 06:11 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.