Disattivazione degli indirizzi di etnia albanese in Serbia, Mustafi: Forniremo la prova delle violazioni


 Il Parlamento europeo indagherà sul governo serbo per le affermazioni secondo cui sta "cancellando" indirizzi di etnia albanese dalla Valle Presheva, Medvegja e Bujanovc. Il capo del Consiglio nazionale albanese in Serbia, Ragmi Mustafi, durante un'intervista su Euronews Albania ha affermato che la Valle Presheva deve essere inclusa nei colloqui con la Serbia.

"Continueremo a chiedere il nostro statuto durante i colloqui perché non puoi discutere per il Kosovo e non tralasciare la nostra questione", ha detto Mustafi.

Secondo lui, le ultime elezioni a Presheva hanno mostrato una sostanziale maturità politica.

“Presheva ha partecipato a elezioni anticipate, ma durante queste elezioni ha mostrato una vera maturità politica. Il partito vincente è stato quello che aveva vinto le elezioni precedenti, ma gli altri partiti non faranno parte della formazione del governo regionale”, ha spiegato durante il settimanale di Euronews Albania che tratta argomenti dei Balcani occidentali.

Disattivazione degli indirizzi di etnia albanese in Serbia, Mustafi: Forniremo la prova delle violazioni

Avere più partiti politici albanesi, secondo Mustafi, serve alla causa albanese perché le loro idee sono utili.

“Penso che sapranno come trovare una soluzione per stabilire la stabilità, qualcosa di vitale importanza per il comune di Presheva. Siamo un fattore politico e, quando necessario, la Valle Unita è nata con una lista comune e abbiamo tre parlamentari. Ma la corsa a livello locale è ancora più dura e ci sono idee contrastanti su ciò che costituisce il welfare locale che non ha nulla a che fare con la posizione nei confronti dello Stato serbo”, ha detto il capo del Consiglio nazionale albanese in Serbia.

Un risultato importante degli ultimi giorni è stata l'indagine lanciata dal Parlamento europeo sulla cancellazione degli albanesi etnici nella comune.

“I diplomatici stanno dimostrando interesse sulla questione e nei prossimi mesi ci sarà un'indagine avviata dal Parlamento europeo. Il Dipartimento di Stato americano ha pubblicato un rapporto sulla discriminazione ed è importante che siamo presenti al tavolo delle discussioni a Bruxelles e a Washington. Daremo prove con fatti e documenti concreti” ha detto Mustafi.

È vietato alzare la bandiera albanese in Serbia, ma Mustafi ha detto che questo non gli ha impedito di sventolare la bandiera facendogli fare causa in tribunale.

"Ho motivo di alzare la bandiera nazionale, ma non faremo un passo indietro perché non spetta a loro decidere in quanto questo è un nostro diritto in quanto minoranza. La Serbia sta agendo con due pesi e due misure perché rivendica i diritti delle minoranze serbe, ma nega lo stesso alle minoranze della sua terra”, ha concluso Ragmi Mustafi.
Disattivazione degli indirizzi di etnia albanese in Serbia, Mustafi: Forniremo la prova delle violazioni Disattivazione degli indirizzi di etnia albanese in Serbia, Mustafi: Forniremo la prova delle violazioni 13:46 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.
f