Alcuni alimenti possono essere consumati mesi dopo la data di scadenza? Sì, eccone alcuni ...

 Alcuni alimenti possono essere consumati per mesi dopo "da consumarsi preferibilmente entro il" e settimane oltre la data di scadenza "entro il"? scrive yahoo news.

Mentre il blocco del coronavirus in Italia continua, il governo ci sta incoraggiando a fare meno acquisti e ci spinge a cercare di esaurire ciò che abbiamo nei nostri armadi e congelatori.

Ma molti di noi sono confusi riguardo alle varie date sulle etichette dei prodotti e se è sicuro continuare a consumare alimenti che sono scaduti.

Secondo la Food Standards Agency (Inghilterra) il cibo può contenere batteri e, se conservato per troppo tempo o a temperatura errata, può causare intossicazione alimentare.

Alcuni alimenti possono essere consumati mesi dopo la data di scadenza? Sì, eccone alcuni ...

Ma mentre è importante comprendere i rischi, esiste una differenza tra le date di scadenza "da consumarsi entro il" e "da consumarsi preferibilmente entro il" sulle etichette degli alimenti, ed è ancora possibile consumare determinati prodotti anche se viene superata la vendita per data.

Chiedere aiuto al microbiologo e consulente per la sicurezza alimentare Dr Slim Dinsdale, quali sono questi alimenti?  

"Siamo troppo pronti per buttare via gli alimenti perché andiamo entro la data di scadenza, quando, in effetti, sono assolutamente buoni a mangiare oltre questo punto", ha detto il dottor Dinsdale, di Food Safety Experts, ai campioni dei consumatori.

Mentre vale la pena notare che, sebbene vi sia un certo grado di flessibilità in molte date di scadenza "entro il" e "da consumarsi preferibilmente entro il", dovrebbero essere rispettate quelle su carne, pollame e pesce freschi e trasformati.

Alcuni alimenti possono essere consumati mesi dopo la data di scadenza? Sì, eccone alcuni ...

Allo stesso modo, chiunque sia classificato come vulnerabile e con condizioni di salute sottostanti dovrebbe anche attenersi a seguire le date sulle etichette.

Qual è la differenza tra da consumarsi preferibilmente entro il" e "entro il" prima dell'uso?

Secondo l'FSA una data "entro il", di scadenza su un'etichetta alimentare riguarda la sicurezza ed è quindi la data più importante da ricordare.

Gli alimenti possono essere consumati fino alla data di scadenza (entro il), ma non dopo. "Dopo la data di scadenza, non mangiarlo, cucinarlo o congelarlo", spiega il sito.

"Il cibo potrebbe non essere sicuro da mangiare o da bere, anche se è stato conservato correttamente e sembra e ha un buon odore."

La FSA afferma che la data di scadenza "da consumarsi preferibilmente entro il", a volte indicata come BBE (migliore prima della fine), riguarda la qualità e non la sicurezza.

"Il cibo sarà sicuro da mangiare dopo questa data, ma potrebbe non essere al meglio", consiglia il sito. "Il sapore e la consistenza potrebbero non essere così buoni."

Il sito spiega anche che una data di scadenza sarà precisa solo se il cibo è conservato secondo le istruzioni sulla confezione.

Gli alimenti che possono e non possono essere consumati oltre le loro date di scadenza "da consumarsi preferibilmente entro il"

Uova
Il dottor Dinsdale ha consigliato quale? Che le uova potrebbero essere consumate una settimana dopo la data di scadenza (entro il) se conservate a temperatura ambiente e per un mese oltre quando refrigerate, purché abbiano il timbro di sicurezza.

Il test delle uova fresche consiste nel lasciarlo cadere in una ciotola d'acqua per vedere se galleggia. Le uova che galleggiano non sono più fresche. Un uovo cattivo avrà anche un forte odore di zolfo quando rotto e dovrebbe essere evitato.

Latte
Il latte aperto può essere consumato fino a una settimana dopo la data di scadenza (entro il) per l'apertura o due settimane se non aperto.

I "latti" di latte, noci, soia e avena di lunga durata seguono le stesse regole del latte di vacca e durano fino a due settimane dopo l'uso se non aperti.

Il latte "crudo" o non pastorizzato che non è stato trattato termicamente per uccidere i microbi è diverso e dovrebbe essere evitato da donne in gravidanza, bambini piccoli e anziani o deboli.

Formaggio
Il formaggio a pasta duro può essere consumato tre mesi dopo la data di scadenza (entro il) o fino a quando la crescita della muffa diventa inaccettabile, anche se il dott. Dinsdale consiglia che la muffa può essere tagliata e gettata via.

"È lo stesso tipo di muffa che si ottiene nei formaggi come Stilton, quindi tecnicamente può essere consumato, secondo il gusto", dice.

Il formaggio a pasta molle può essere consumato fino a una settimana dopo la data di scadenza (entro il) se acquistato al supermercato. Quelli acquistati nei mercati o nei casari non possono essere pastorizzati, quindi devono essere consumati entro la data di scadenza.

Il dottor Dinsdale suggerisce di conservare il formaggio in frigorifero in un contenitore ermetico per evitare che si secchi.

Yogurt
Gli yogurt sorprendentemente possono durare fino a due settimane (aperto) e tre mesi (sigillato) dopo la data di scadenza "entro il".

"Il basso pH e i livelli elevati di acidità dello yogurt significano che è progettato per durare a lungo", afferma il dott. Dinsdale.

Burro
Il burro può durare fino a sei mesi dopo la data di scadenza (da consumarsi preferibilmente entro il) se refrigerato.

Gli spread a basso contenuto di grassi possono essere consumati fino a 2-3 settimane dopo la data di scadenza (entro il).

Carne e pesce
Nonostante il dott. Dinsdale abbia avvertito che il pesce e la carne vanno bene fino a cinque giorni e una settimana rispettivamente, dopo l'uso entro la data, la raccomandazione ufficiale è che il pesce deve essere cotto, mangiato o congelato fino all'uso entro la data.
Alcuni alimenti possono essere consumati mesi dopo la data di scadenza? Sì, eccone alcuni ... Alcuni alimenti possono essere consumati mesi dopo la data di scadenza? Sì, eccone alcuni ... 06:18 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.