Il temperamento infantile predice la personalità più di 20 anni dopo, lo studio suggerisce

Il temperamento infantile predice la personalità più di 20 anni dopo, lo studio suggerisce
 Neonato a letto (archivio)
 I ricercatori che hanno studiato il modo in cui il temperamento modella i risultati del corso di vita degli adulti hanno scoperto che l'inibizione comportamentale nell'infanzia predice una personalità riservata e introversa all'età di 26 anni. Per quegli individui che mostrano sensibilità a commettere errori nell'adolescenza, i risultati indicano un rischio più elevato di interiorizzare i disturbi (come ansia e depressione) in età adulta. Lo studio, finanziato dal National Institutes of Health e pubblicato in Proceedings of National Academy of Sciences, fornisce una solida prova dell'impatto del temperamento infantile sui risultati degli adulti.

"Mentre molti studi collegano il comportamento della prima infanzia al rischio per la psicopatologia, i risultati del nostro studio sono unici", ha affermato Daniel Pine, M.D., autore dello studio e capo della sezione NIMH su sviluppo e neuroscienze affettive. "Questo perché il nostro studio ha valutato il temperamento molto presto nella vita, collegandolo ai risultati che si verificano più di 20 anni dopo attraverso differenze individuali nei processi neurali."

Il temperamento si riferisce alle differenze individuali basate biologicamente nel modo in cui le persone reagiscono emotivamente e comportamentalmente al mondo. Durante l'infanzia, il temperamento funge da fondamento della personalità successiva. Un tipo specifico di temperamento, chiamato inibizione comportamentale (BI), è caratterizzato da un comportamento cauto, pauroso ed evitante nei confronti di persone, oggetti e situazioni non familiari. È stato scoperto che la BI è relativamente stabile durante l'infanzia e che i bambini con BI sono stati maggiormente a rischio di sviluppare disturbi di astinenza sociale e ansia rispetto ai bambini senza BI.

Sebbene questi risultati suggeriscano gli esiti a lungo termine del temperamento infantile inibito, solo due studi fino ad oggi hanno seguito i bambini inibiti dalla prima infanzia all'età adulta. L'attuale studio, condotto da ricercatori dell'Università del Maryland, del College Park, della Catholic University of America, di Washington, DC e del National Institute of Mental Health, ha reclutato il campione partecipante a 4 mesi di età ed efficacemente temato per la BI a 14 anni mesi (quasi due anni prima degli studi longitudinali precedentemente pubblicati). Inoltre, a differenza dei due studi precedentemente pubblicati, i ricercatori hanno incluso una misura neurofisiologica per cercare di identificare le differenze individuali di rischio per la successiva psicopatologia.

I ricercatori hanno valutato i neonati per la BI a 14 mesi di età. All'età di 15 anni, questi partecipanti sono tornati in laboratorio per fornire dati neurofisiologici. Queste misure neurofisiologiche sono state utilizzate per valutare la negatività legata all'errore (ERN), che è un calo negativo del segnale elettrico registrato dal cervello che si verifica a seguito di risposte errate su compiti informatizzati. La negatività legata all'errore riflette il grado in cui le persone sono sensibili agli errori. Un segnale di negatività legato all'errore più grande è stato associato a condizioni di interiorizzazione come l'ansia, e una negatività legata all'errore più piccola è stata associata a condizioni di esteriorizzazione come l'impulsività e l'uso di sostanze. I partecipanti sono tornati all'età di 26 anni per le valutazioni di psicopatologia, personalità, funzionamento sociale e risultati scolastici e occupazionali.

"È incredibile che siamo riusciti a rimanere in contatto con questo gruppo di persone per così tanti anni. Prima i loro genitori, e ora continuano a essere interessati e coinvolti nel lavoro", ha detto l'autore dello studio Nathan Fox, Ph.D. D., Dipartimento di sviluppo umano e metodologia quantitativa dell'Università del Maryland.

I ricercatori hanno scoperto che la BI a 14 mesi prevedeva, a 26 anni, una personalità più riservata, meno relazioni romantiche negli ultimi 10 anni e un funzionamento sociale inferiore con amici e familiari. La BI a 14 mesi ha anche predetto livelli più alti di interiorizzazione della psicopatologia in età adulta, ma solo per coloro che hanno anche mostrato segnali di negatività più grandi legati all'errore all'età di 15 anni. BI non è stata associata all'esternalizzazione della psicopatologia generale o con risultati di istruzione e occupazione.

Questo studio evidenzia la natura duratura del temperamento precoce sui risultati degli adulti e suggerisce che i marcatori neurofisiologici come la negatività correlata agli errori possono aiutare a identificare gli individui più a rischio per lo sviluppo della psicopatologia interiorizzante in età adulta.

"Abbiamo studiato la biologia dell'inibizione comportamentale nel tempo ed è chiaro che ha un profondo effetto che influenza i risultati dello sviluppo", ha concluso il dott. Fox.

Anche se questo studio replica e amplia la ricerca passata in questo settore, sono necessari lavori futuri con campioni più grandi e diversificati per comprendere la generalizzabilità di questi risultati.
Il temperamento infantile predice la personalità più di 20 anni dopo, lo studio suggerisce Il temperamento infantile predice la personalità più di 20 anni dopo, lo studio suggerisce 04:42 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.