Le prostitute in Gran Bretagna chiedono aiuto finanziario al governo: gli uomini sposati si sono "bloccati" a casa

 
 Le prostitute nel Regno Unito cercano aiuto finanziario dal governo dopo aver detto che i loro clienti, la maggior parte dei quali sono sposati e ora al tempo di Covid-19 rimangono a casa con le loro mogli.

Le prostitute affermano che i redditi sono fortemente diminuiti durante la pandemia. Anche i lavoratori del sesso online hanno lamentele, dicendo che c'è un calo significativo del loro reddito, riferisce The Sun.

"La maggior parte dei miei clienti sono sposati e ora che sono a casa, non possono rompere con le donne e chiamarmi. Anche i singoli clienti rimangono a casa con i genitori, quindi non possono nemmeno chiamarmi", ha detto una di loro.

Mostra anche una "strana" telefonata a un cliente: "Un cliente mi ha chiamato e parlava piano. Mi resi conto che aveva la donna dentro casa e quindi esitavo a parlare normalmente. Deve essere andato in un'altra stanza della casa e mi parlava a bassa voce ", disse uno di loro.

"Centinaia di migliaia di famiglie nel Regno Unito fanno affidamento sul lavoro sessuale per sopravvivere", ha detto una portavoce.
Le prostitute in Gran Bretagna chiedono aiuto finanziario al governo: gli uomini sposati si sono "bloccati" a casa Le prostitute in Gran Bretagna chiedono aiuto finanziario al governo: gli uomini sposati si sono "bloccati" a casa 03:56 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.