Gli archi medievali erano dannose quanto gli spari, secondo lo studio

 Cranio medievale danneggiato dall arco
 Uno studio recente ha scoperto che una delle più potenti armi medievali, l'arco lungo la longbow inglese, era così potente da creare ferite gravi come i moderni colpi di pistola. Gli archi, rivelò una squadra di archeologi dell'Università di Exeter nel Regno Unito, potevano spezzare lunghi ranghi ed erano la chiave delle vittorie militari come la Battaglia di Agincourt nel 1415.

Questa notizia sembra risolvere il dibattito di lunga data sull'impatto di queste armi. Nessun arco lungo del Medioevo l'ha reso intatto fino ai giorni nostri, rendendo la loro vera forza un po 'un mistero. È anche raro imbattersi in segni di trauma da punte di freccia.

Gran parte di ciò che sappiamo della guerra e delle morti medievali proviene da siti come quelli legati alla Battaglia di Visby a Gotland, in Svezia nel 1361, e alla Battaglia di Towton nel North Yorkshire in Inghilterra nel 1461. Esperimenti sono stati condotti anche con repliche basate su esempi di archi lunghi del XVI secolo, ma il nuovo documento afferma che non hanno fornito il quadro completo di come funzionavano le armi e quali danni potevano causare. Gli scienziati britannici hanno concentrato le loro ricerche su prove osteologiche o relative alle ossa per arrivare a nuovi dettagli cruciali.

Mentre attingevano a studi precedenti sulla guerra medievale, i detective archeologici hanno analizzato 22 frammenti di ossa e tre denti dal cimitero di un convento domenicano di Exeter, consacrato nel 1259. Hanno scoperto un cranio con una ferita da puntura che è iniziato sopra l'occhio destro e è andato fino alla parte posteriore della testa. Esaminando gli elementi strutturali della ferita, i ricercatori ritengono che sia stata causata da una freccia che ruotava in senso orario quando si schiantò contro la testa.

Un altro dettaglio raccapricciante: l'asta di quella che probabilmente era una freccia a forma di diamante "bodkin" probabilmente ha fratturato il cranio ancora di più mentre veniva tirato indietro attraverso la testa mentre usciva.

Mentre abbiamo già avuto prove di frecce medievali con sheetching, che le hanno fatte girare per motivi di stabilità e accuratezza, questa potrebbe essere la prima scoperta di frecce che vengono recuperate per farle girare in senso orario, riferisce Ars Technica.

Dipinto di una battaglia medievale con archi
Questo approccio è simile a quello che abbiamo trovato nelle pistole di oggi, con i ricercatori, guidati da Oliver Creighton dell'Università di Exeter, scrivendo "In particolare, i produttori di pistole hanno storicamente rigato i barili in modo che i proiettili ruotino nella stessa direzione - in senso orario".

Lo studio ha anche analizzato un'altra ferita da puntura, nella parte superiore della tibia destra. Deriva da una freccia che attraversava un polpaccio e rimaneva bloccato nell'osso, pensano gli archeologi. Un'altra ferita che videro fu probabilmente una freccia che guardava da un osso femorale.

Nel tentativo di reinventare ciò che sarebbe potuto accadere alle terribili ferite, gli autori proponevano che il colpo fatale alla palella avvenisse per primo, con frecce che perforavano le gambe poco dopo, quando la vittima era già morta. "Anche se questo può essere solo una questione di speculazioni, ciò probabilmente spiegherebbe gli angoli di entrata altrimenti distanti, che sono difficili da spiegare se l'individuo stava in piedi", hanno scritto. Un'altra spiegazione: la persona avrebbe potuto essere a cavallo o in piedi su qualcosa di "elevato".

Evidenziando il significato della loro ricerca sul sito Medievalists.net, Creighton ha spiegato "Nel mondo medievale, la morte causata da una freccia nell'occhio o sul viso potrebbe avere un significato speciale. Gli scrittori clericali a volte vedevano la ferita come una punizione ordinata divinamente, con la "freccia negli occhi" che potrebbe essere stata o meno sostenuta dal re Harold II sul campo di battaglia di Hastings nel 1066, il caso più famoso in questione. Il nostro studio mette a fuoco l'orribile realtà di una tale ferita".
Gli archi medievali erano dannose quanto gli spari, secondo lo studio Gli archi medievali erano dannose quanto gli spari, secondo lo studio 06:50 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.