Sorpresa! Le mummie più antiche del mondo non si trovano in Egitto

 
 I primi umani conosciuti per aver mummificato i loro morti lo fecero in un punto piuttosto improbabile: il luogo più arido della Terra.

Il popolo Chinchorro si stabilì nelle baie costiere del deserto di Atacama, nell'attuale Cile, intorno al 7.000 a.C. e sviluppò una tecnica per la mummificazione intorno al 5.000 a.C.
Sono circa 2000 anni prima degli antichi egizi. Tuttavia, mentre gli egiziani erano una complessa civiltà che mummificava i faraoni d'élite, i Chinchorro erano cacciatori-raccoglitori pre-ceramici con un approccio più egualitario per onorare i morti.

Anche se poco conosciuto anche all'interno del Cile, il paese spera che un'applicazione dell'UNESCO per lo status di Sito Patrimonio dell'Umanità (i siti archeologici siano già nella lista provvisoria dell'UNESCO) possa finalmente ottenere a queste mummie l'attenzione che meritano.

"È una collezione molto sacra perché la maggior parte degli oggetti è legata alla cerimonia della morte", spiega la curatrice e ambientalista Mariela Santos per CNN.

La mummificazione è iniziata con neonati e feti (forse a causa dell'elevata mortalità fetale nel deserto ricco di arsenico) prima di passare agli adulti. Ci sono stati cinque stili distinti nell'arco di circa 4.000 anni, anche se Santos afferma che i più prevalenti sono le mummie nere e rosse.

Rendere le mummie nere comportava la completa separazione del corpo della persona morta, il trattamento e la successiva riassemblaggio, pelle e tutto il resto. Quelle rosse sono state create praticando piccole incisioni per rimuovere gli organi interni e quindi asciugando la cavità del corpo.

Entrambi erano in genere pieni di bastoncini e canne (per compilare le forme), ornati con parrucche e mascherati con argilla sulle facce: il primo dipinto in manganese e il secondo in ocra.
Sorpresa! Le mummie più antiche del mondo non si trovano in Egitto Sorpresa! Le mummie più antiche del mondo non si trovano in Egitto 01:30 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.