La Grecia respinge le richieste turche di smilitarizzare 16 isole del Mar Egeo

La Grecia respinge le richieste turche di smilitarizzare 16 isole del Mar Egeo
 
 La Grecia ha respinto le richieste turche di smilitarizzare 16 isole del Mar Egeo. Il governo turco afferma che difende i suoi diritti e rimane impegnato nei negoziati, ma gli analisti avvertono che la "diplomazia" sempre più turca minaccia di isolare Ankara e intensificare le tensioni regionali.

"La Grecia non provoca, non viola i diritti sovrani di altri, ma non ama violarne i diritti", ha detto sabato il ministro della Difesa greco Nikos Panagiotopoulos.

Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar ha accusato la Grecia di aver tenuto truppe sulle isole, in violazione del Trattato di Losanna del 1936, che stabilisce le regole nel Mar Egeo tra Turchia e Grecia.

La disputa iniziò nel 1974 quando Atene iniziò a militarizzare le isole al largo della costa turca in risposta all'occupazione turca di Cipro a seguito di un colpo di stato filo-greco.

L'attenzione del Ministro Akar sulla controversia è ampiamente vista come parte di una politica più ampia. "La Turchia sta cercando la smilitarizzazione delle isole oggi, quando [c'è] un enorme aumento storico del numero di aerei turchi che violano lo spazio aereo greco", afferma il politologo Cengiz Aktar all'Università di Atene.

"È un messaggio che la Turchia è una forza aggressiva nel Mediterraneo orientale e la Turchia dà l'impressione di voler un acceso conflitto con il suo vicino, la Grecia", afferma.

La scorsa settimana, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha intensificato le tensioni, annunciando che le navi da ricerca turche sarebbero state collocate nelle acque contese cipriote in cerca di petrolio e gas.

La scoperta di grandi riserve di gas naturale nel Mediterraneo orientale da parte di Israele e Cipro ha scatenato uno scontro tra i paesi della regione a causa dei combustibili fossili.

Ankara accusa la Grecia e altri paesi della regione di aver cercato di escluderlo da queste grandi riserve energetiche.

"Non permetteremo a nessuno di violare i nostri diritti in alcun modo. Questa non è una minaccia", ha dichiarato Akar mercoledì, aggiungendo, "Non è una debolezza dire che vogliamo buoni rapporti con il nostro vicino".

"La strategia che la Turchia sta perseguendo è quella di proteggere i suoi legittimi diritti nel Mediterraneo", ha affermato l'ex ambasciatore turco Mithat Rende. "La strategia è quella di avere una soluzione equa al problema. E la Turchia ha chiarito che è pronto a parlare".

La politica di diplomazia sostenuta dalla forza, tuttavia, sembra essere in atto. Atene sta cercando di sollecitare i suoi partner dell'Unione europea a fare pressione su Ankara.

Il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis dovrebbe incontrare mercoledì il presidente francese Emmanuel Macron a Parigi e poi andare a Bruxelles per colloqui con il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, nel tentativo di ottenere un sostegno contro Ankara.
La Grecia respinge le richieste turche di smilitarizzare 16 isole del Mar Egeo La Grecia respinge le richieste turche di smilitarizzare 16 isole del Mar Egeo 13:13 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.