Il capo dell'antiterrorismo austriaco si dimette dopo l'attacco a Vienna

Il capo dell'antiterrorismo austriaco si dimette dopo l'attacco a Vienna

 Funzionari austriaci hanno annunciato altri fallimenti in vista dell'incidente che ha lasciato quattro persone morte lunedì notte a Vienna.

Questa situazione ha spinto il capo dell'antiterrorismo della città, Erich Zwettler, a dimettersi.

La polizia ha detto che è stato sospeso dal servizio su sua richiesta.

Finora è stato detto che gli austriaci erano stati informati a luglio che il sospetto aveva tentato di acquistare munizioni in Slovacchia, secondo Radio Free Europe.

Gli austriaci hanno ora ammesso che l'attaccante ha incontrato due persone dalla Germania, che erano già sotto osservazione.

Il ministro dell'Interno austriaco Karl Nehammer ha parlato di "errori evidenti e di ciò che consideriamo intollerabile".

Nel frattempo, una moschea e un'associazione di moschee, frequentate dal sospetto aggressore ventenne, sono già state chiuse, poiché il ministro dell'Integrazione del Paese Susanne Raab ha affermato che hanno contribuito alla sua radicalizzazione.

Ha visitato regolarmente moschee a Ottakring e Meidling.

Raab ha affermato che lo scopo del terrorismo è creare divisioni nella società tra musulmani e non musulmani.

Nelle ore serali di lunedì, il sospetto aggressore ha lanciato un attacco a fuoco nel centro di Vienna.

L'attacco, avvenuto in sei diverse località, ha provocato la morte di quattro persone e altri 23 feriti.

Il sospetto aggressore è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco dalla polizia.

A seguito dell'attacco, sono stati effettuati numerosi arresti a Vienna e in altri paesi vicini.

Otto persone di età compresa tra 16 e 24 anni sono trattenute da un tribunale di Vienna.

Altri due sono detenuti in Svizzera.
Il capo dell'antiterrorismo austriaco si dimette dopo l'attacco a Vienna Il capo dell'antiterrorismo austriaco si dimette dopo l'attacco a Vienna 12:47 Rating: 5
Loading...
Powered by Blogger.