San Basile arbëresh, il borgo che conserva le tradizioni del paese d'origine

San Basile arbëresh, il borgo che conserva le tradizioni del paese d'origine

 A San Basile vive una comunità Arbëresh (minoranza etno-linguistica albanese d'Italia), che conserva lingua, costumi, rito greco-bizantino, tradizioni e cultura. L'abito tradizionale delle donne di San Basile si dona da secoli e costituisce uno degli elementi dell'identità culturale arbëresh. I locali, oltre a preservare le tradizioni del paese di origine, hanno anche aggettivi comuni di origine albanese, come: Bellizzi, Bisulco, Frascino, Marco, Parapugna, Pugliese, Quartarolo, Tamburi.

Quando si tratta di abiti da damigella, di solito indossano due tipi di abiti: il costume di gala, chiamato chandelier, e il costume intero. Mentre il territorio offre una serie di paesaggi diversi: alte montagne, colline e ampi ripiani erbosi ricoperti da uliveti. Volgendo lo sguardo ad est verso la piana di Sibar, quando il cielo è limpido, si può vedere il Mar Ionio risplendere tra le fiamme di luce argentea”.

Tra le manifestazioni tradizionali annuali c'è il Ballo di San Basile, dove ogni anno, il martedì dopo Pasqua, si svolge a San Basile il Ballo, evento legato alla tradizione albanese che commemora la vittoria di Skanderbeg sui Turchi avvenuta poco prima della Pasqua. , durante la battaglia di Kruja il 24 aprile 1467. La danza inizia nelle prime ore del pomeriggio, quando le ragazze, vestite con abiti da lampadario di gala, indossando fazzoletti di seta in testa, formano lunghe catene alle cui estremità sono 2 o più giovani Kapurel che percorrono la valle per le strade della città.


Altrimenti qui il campo delle tradizioni popolari è piuttosto ampio, oltre alla lingua, la letteratura orale e scritta comprende la danza, il teatro, il ciclo di vita del villaggio, i pastori, le credenze, le superstizioni. Le tradizioni appartengono al folklore, che, essendo un'autentica espressione di persone, esprime uno stato d'animo triste o felice, tutte riecheggiano un passato lontano che raccoglie le espressioni spirituali, gli eventi più significativi che rappresentano l'intera esistenza dell'uomo protagonista. Attraverso canti, brevi balli, proverbi, contenuti folcloristici diventa mezzo di conoscenza ed evoluzione culturale della sua gente. Perché è proprio il folklore che conserva viva  la cultura spirituale degli albanesi fino ai giorni nostri. Di Rexhep Rifati.
San Basile arbëresh, il borgo che conserva le tradizioni del paese d'origine San Basile arbëresh, il borgo che conserva le tradizioni del paese d'origine 6/01/2021 11:31:00 PM Rating: 5
Loading...

 


Powered by Blogger.
f